Capitolo 14

L’idea e la strategia

 

È con la scelta di strategie adatte che problemi complicati vengono ridotti a semplici fenomeni e poi risolti.
Charles Proteus Steinmetz

 

 

Durante i miei studi sulle leggi dell’arricchimento, non finivo mai di stupirmi sulla quantità di informazioni che i libri che stavo leggendo mi stessero trasferendo. È una scienza esatta, basata su principi, assiomi, metodi. Nulla è lasciato al caso e ogni fenomeno ha una sua spiegazione.

Oggi si sa tutto quello che è necessario sapere sul come poter diventare ricchi, anche per chi parte da zero. Uno dei libri più vecchi che ho letto è stato La Scienza del diventare Ricchi di Wallace D. Wattles (1860 – 1911).

Questo corpo di conoscenza esiste da molto tempo ma, incomprensibilmente, non è materia di studio nelle scuole, come se non fosse importante sapere come uscire dalla condizione di povertà o dalla ruota del criceto. Personalmente ritengo questo fatto una grave mancanza e lacuna nel nostro sistema scolastico, il quale sembra organizzato per lasciare le persone ignoranti in una materia così importante.

Quando, anni fa, mi sono trovato con una grossa mole di informazioni sull’argomento, ho subito maturato l’idea che dovevo attivarmi senza perdere ulteriore tempo. Fino a quel momento avevo lavorato facendomi pagare dai miei clienti sulla base del lavoro che facevo e non sulla base del valore che davo. Realizzai che stavo purtroppo applicando alla lettera la formula base del guadagno (LxT=G), che ero totalmente immerso nella ruota del criceto, sempre preso da mille impegni lavorativi e con pochissimo tempo da poter dedicare a me e agli affetti più cari: la mia famiglia.

Mi trovai così di fronte a un bivio: continuare a scambiare tempo con denaro, come avevo fatto fino a quel momento, o iniziare a lavorare sulla creazione del “mio acquedotto” come nella storia di Bruno e Paolo? La decisione fu scontata poiché la condizione in cui mi trovavo era ben distante dal mio ideale di vita.

Per chiunque voglia avviarsi su questo percorso, l’idea di base non è quella di mollare tutto, in maniera brusca e di buttarsi a capofitto su nuovi modelli di business. La creazione di sistemi a rendita passiva o automatica è un processo che richiede tempo, impegno e lavoro. Per chi ha già un’occupazione lavorativa, il passaggio da un metodo all’altro dovrà essere graduale, ad esempio iniziando a leggere libri o a documentarsi sul web. Si inizia da semplici passi per farsi un’idea di come poter operare, come organizzarsi, su quale business puntare, facendo ricerche e indagini. Si lavora su una strategia, cercando di capire quali passi fare, quali mezzi, sistemi o tecnologie usare. Bisogna farsi un’idea di massima di ciò che si vuole ottenere e come muoversi e, per fare questo, spesso è necessario cercare informazioni che non si hanno. Un grosso lavoro da curare in questo cammino è proprio la ricerca di dati e informazioni.

Questo libro ti darà certamente un aiuto in tal senso, ma serve da parte tua un periodo di tempo che ti sarà utile per capire cosa vuoi fare e che tipi di business avviare.

Non partire in maniera caotica, senza uno studio preventivo e senza ricerche di mercato, solo perché hai fretta di raggiungere degli obiettivi che consideri importanti. Ricorda che la fretta è sempre nemica della qualità del lavoro. La cosa migliore da fare è dedicare del tempo nel raccogliere dati, cercando di farti un’idea precisa di come le cose funzionano, di quello che si può fare, delle possibilità che il mercato offre. Potrebbe essere necessario fare dei corsi, approfondire tematiche, documentarsi sui blog, fare ricerche sul web, richiedere delle consulenze. Bisogna giungere ad avere una visione globale di quali sono le opportunità, in modo da poter effettuare una selezione di quei business che sono i più adatti alle tue inclinazioni, gusti e passioni.

Di possibilità ce ne sono davvero tante e questo ti dà la facoltà di scegliere e selezionare quelle che più ti piacciono. Non c’è nessun motivo per cui uno debba fare qualcosa solo per monetizzare. Se riesci a trovare dei business che ti appassionano, sarai più coinvolto emotivamente e capace di reggere i momenti difficili quando arriveranno. Se, invece, ti butti su un business tanto per guadagnare, è molto probabile che alle prime difficoltà molli la presa.

Devi cercare di evitare a ogni costo l’atteggiamento del tipo “proviamo poi vediamo”. Puoi evitare di perdere tempo, energie e denaro, facendoti un’idea complessiva di cosa il mercato e il mondo del business offrono o necessitano. Pondera, medita e rifletti senza fretta perché se imbocchi una strada sbagliata dovrai poi ripartire, ma se anche dovesse succedere, l’esperienza porta con sé i suoi buoni insegnamenti di valore e servono anche loro a crescere e a capire.

Dopo che avrai le idee chiare, il mio consiglio è di elaborare una strategia. Non lavorare su azioni isolate, ma pianifica e struttura un processo o un sistema che, attraverso più passi, porti a risultati concreti, funzionali e misurabili. Avere una strategia vincente fa tutta la differenza del mondo, ma anche in questo ambito la formazione e l’esperienza sono dei pilastri importanti. Sul web trovi davvero molto materiale.

Questo capitolo era giusto scriverlo per fare il punto della situazione e per darti qualche consiglio importante su come agire se ti preme partire velocemente. Già la lettura di questo libro ti darà una panoramica abbastanza ampia dei settori in cui puoi andarti a cercare delle opportunità, ma dovrai sicuramente applicarti e impegnarti poiché scegliere in che ambito operare, che attività svolgere e che strategie adottare, sono azioni fondamentali e importanti per il tuo viaggio personale verso la ricchezza.

 

 

Indice del libro

 

Whatsapp