Capitolo 15

Le abitudini dei ricchi

 

Il successo ha a che fare con abitudini sane, piccole cose fatte nel modo giusto e che con il tempo si trasformeranno in grandi obiettivi realizzati.
James Arthur Ray

 

 

Se abbiamo una buona apertura mentale, dall’esperienza delle altre persone possiamo arricchire il nostro bagaglio di conoscenze.

I ricchi hanno delle abitudini vincenti che li accomunano e può essere utile e istruttivo conoscerle. Se vogliamo percorrere il nostro viaggio verso la ricchezza, da chi altro possiamo prendere esempio se non da loro? Questa non è una conoscenza che ti insegnano a scuola ed è molto probabile che anche a casa non solo non ti abbiano spiegato questo argomento, ma quasi sicuramente i consigli che ti hanno dato e le abitudini che ti hanno trasmesso, sono in linea con quelli che ricevono il 99% delle persone, utili solo per rimanere intrappolati nella ruota del criceto.

Quindi, se vogliamo capire qualcosa di più sulla ricchezza, è dai ricchi che dobbiamo imparare quali abitudini apprendere e quali evitare.

Ti riporto qui di seguito le 18 abitudini più comuni che i ricchi hanno. Sono certo che ti saranno da stimolo, di aiuto e di ispirazione. Tienine conto e possibilmente assumili e acquisiscili se il tuo obiettivo è diventare libero finanziariamente.

Iniziamo!

1. Pianificano obiettivi con scadenze temporali
I ricchi passano parte del loro tempo a scrivere piani di lavoro, a escogitare strategie e a individuare mete da raggiungere. La lungimiranza e la capacità di pianificare sembrano essere due qualità fondamentali per chi voglia salire in modo importante nella scala sociale e liberarsi dalla ruota del criceto.

2. Mantengono il focus
Una caratteristica dei ricchi è quella di mantenere sempre il focus sulle cose importanti e accantonare le distrazioni. È importante avere ben presente come impiegare il tempo e gli obiettivi su cui lavorare, senza perdersi dietro a cambi o a variazioni di programmi.

Quando siamo impegnati su qualcosa, può capitare di avere la tentazione di dedicarci ad altro. Queste variazioni possono distrarci e far deragliare le nostre attenzioni ed energie dalle cose importanti. Non cadiamo, quindi, nella tentazione di cambiare programmi e manteniamo il focus sulle cose che contano davvero.

3. Si alzano presto al mattino
Alzarsi presto al mattino è una buona abitudine che accomuna molto le persone di successo.

Spesso la giornata sembra durare troppo poco in rapporto ai nostri impegni: vorremmo fare mille cose ma difficilmente ci riusciamo, forse perché non sfruttiamo appieno e in maniera ottimale il tempo a disposizione. Impariamo ad alzarci presto al mattino, ricavando sin da subito del tempo per attività personali quali jogging, una buona colazione, meditazione, lettura, passeggiate o qualsiasi altra attività ci gratifichi. Se ci abituiamo ad arrivare sul lavoro dopo esserci concessi del tempo per noi, saremo certamente più concentrati sui nostri impegni lavorativi. Molto utile può essere programmare la sera prima il piano di lavoro del giorno successivo in modo da sapere con chiarezza cosa fare e come organizzarci.

4. Curano la loro alimentazione e la salute
Il cibo spazzatura ha due difetti importanti: quello di rendere il nostro corpo decisamente meno bello e attrattivo e quello di danneggiare il nostro organismo rendendolo meno pronto e attivo, più stanco. Proprio per questo, le persone più benestanti hanno un’attenzione particolare verso l’alimentazione sana e rifiutano il cibo spazzatura. Sanno quanto nutrirsi male incida in maniera negativa sul lavoro e nella vita. L’abitudine di nutrirsi bene e di evitare pietanze troppo elaborate, nasce dalla consapevolezza che è necessario avere rispetto del proprio corpo se vogliamo pretendere da esso la massima resa, sia fisica che mentale.

5. Curano il benessere con l’attività fisica
L’attività fisica è una delle abitudini più evidenti di chi appartiene alla categoria dei ricchi. Senza eccedere nell’ossessione estetica, è importante considerare che sentirsi belli ci rende più sicuri e in grado di creare relazioni più positive, sia in campo lavorativo che nella vita privata. Un bel viso, un corpo tonico, mani curate, sono fattori che predispongono positivamente le altre persone verso di noi, ma anche il nostro atteggiamento verso gli altri. Sappiamo quanto l’aspetto delle persone che ci circondano ci influenzi e ciò che cerchiamo negli altri dovremo provare a trovarlo prima in noi stessi. È importante, quindi, fare sport e mantenerci tonici. Essere belli migliora la nostra auto-percezione e, di conseguenza, ci renderà più sicuri e determinati nei rapporti interpersonali.

6. Leggono molti libri di auto-miglioramento
Le persone intelligenti riconoscono di avere molte cose da imparare dalla vita. Leggere libri di auto-miglioramento, curare la formazione e la crescita personale, dedicare tempo alla meditazione e all’analisi introspettiva, sono attività che i ricchi svolgono con costanza. Leggere libri di self-help ci arricchisce sul piano personale e ci aiuta a progredire meglio nel cammino della nostra esistenza. Inoltre, le persone più benestanti si affidano quasi sempre a mentori, maestri di vita, di meditazione e ad altre figure che li aiutano nella crescita e nello sviluppo personale. Stando al loro esempio, dobbiamo imparare anche noi a ritagliarci tempo e spazio per momenti di riflessione, lettura e approfondimenti, per migliorare la nostra autostima e affrontare la società con le spalle più larghe.

7. Si circondano di persone positive
Il contatto quotidiano con persone positive ha certamente un influsso favorevole e vantaggioso sulla nostra vita. I ricchi scelgono con attenzione le persone con cui stare. La positività è un seme che produce molti frutti, così come la negatività tende ad annullare la nostra energia e il nostro entusiasmo. Se ci circondiamo di persone che ci vogliono bene, che credono in noi, che combattono le nostre stesse battaglie e che condividono i nostri obiettivi con lealtà, la loro vicinanza produrrà un circolo virtuoso di scambio e interazioni che porterà entrambe le parti a migliorare e a progredire.

Non è vero che esistono persone che portano sfortuna, ma è vero che ne esistono alcune che hanno il potere di abbatterci e di farci perdere la fiducia in noi stessi. Circondiamoci, allora, di complici che sappiano gioire delle nostre vittorie e apprezzare i successi che otteniamo.

8. Si impegnano in attività filantropiche e di beneficenza
L’apertura verso gli altri e la generosità sono elementi che fanno di noi persone più complete, tasselli di un sistema che si sviluppa e cresce. Molte persone benestanti si distinguono per l’aiuto che offrono ai più sfortunati. Molti ricchi sono impegnanti in attività filantropiche e dedicano risorse e tempo a importanti battaglie contro la povertà, l’analfabetismo, per il rispetto dell’ambiente, per divulgare i Diritti Umani. Ciò li rende non soltanto più amabili al grande pubblico, ma anche a se stessi. Aiutare chi ha bisogno e sostenere battaglie civili ci rende, ai nostri stessi occhi, persone migliori. Fare del bene fa bene a tutti, a chi lo riceve e a chi lo fa.

9. Condividono le loro esperienze
Ciò che raccontiamo di noi agli altri è qualcosa di cui normalmente siamo orgogliosi e che condividiamo con piacere.

Le persone ricche spesso hanno alle spalle esperienze positive, sia a livello professionale che umano. Sono proprio queste esperienze, di solito, ad aver fatto alzare il loro status e spesso le condividono per stimolare e ispirare le altre persone a fare altrettanto. Cerchiamo anche noi di fare esperienze importanti da poter raccontare o avere aneddoti e narrazioni da condividere: ciò significherebbe che siamo orgogliosi di noi stessi, che abbiamo portato a compimento obiettivi per noi importanti, che ci siamo arricchiti di esperienze che abbiamo anche il piacere di raccontare e di cui altri potrebbero beneficiare.

10. Posseggono un quaderno personale
Ai ricchi piace avere un diario o quaderno personale per annotare idee, appunti, emozioni, progetti futuri e obiettivi.

Anche fermarsi a scrivere un resoconto sulla giornata passata può avere un reale beneficio. Sedersi per scrivere di noi è una prova di auto-rispetto e considerazione che non può far altro che favorire il nostro cammino personale e professionale. Tra l’altro, scrivere ciò che abbiamo fatto o pensato nel corso della giornata, ci mette di fronte alla necessità di ripensarla di nuovo con attenzione, di rivedere in modo critico atteggiamenti e decisioni. Questa modalità di analisi, anche se non può cambiare lo stato delle cose, può certamente mutare i nostri atteggiamenti futuri.

11. Dedicano tempo alla meditazione e al rilassamento
In molti paesi occidentali, tra cui Gran Bretagna e USA, sta crescendo l’abitudine di inserire momenti di meditazione nelle attività quotidiane, sin dalle prime classi. La scienza ha dimostrato, con strumenti diagnostici come TAC e risonanza magnetica, che sedute di rilassamento e di meditazione attivano e migliorano il funzionamento di alcune zone del cervello. In realtà, queste deduzioni erano state avanzate già molti secoli fa dal buddismo, ma solo di recente la scienza le ha confermate. Iniziare un percorso personale di yoga, meditazione, Mindfullness o altre pratiche simili, può fare di noi, oltre che persone più profonde, anche esseri più aperti, ricettivi, connessi con la realtà che ci circonda. Non è un caso se molti vip e persone ricche fanno parte di comunità di stampo orientale o sono amici personali di maestri e figure spirituali.

12. Passano poco tempo davanti alla TV
La televisione è un mezzo di intrattenimento del tutto passivo, in cui allo spettatore non è richiesta una particolare attenzione, partecipazione e interazione. Chi è arrivato a un buon livello di progresso personale, usa generalmente il tempo libero in attività più coinvolgenti e formanti, dedicando alla TV il tempo necessario per guardare qualche film o trasmissioni interessanti come, ad esempio, documentari o inchieste. Raramente e difficilmente passano intere serate sul divano a sgranocchiare popcorn o patatine. Lo stesso vale per i social media. Chi è famoso non ha bisogno di apparire in modo eccessivo: usa gli strumenti con equilibrio e lascia che siano gli altri a parlare di lui.

Facciamo tesoro di ciò che ci insegna chi ce l’ha già fatta, e usiamo il nostro tempo il più possibile nello svolgere attività proficue, per raggiungere i nostri obiettivi più intimi e importanti. Personalmente, la sera prediligo leggere un buon libro, guardare dei video su YouTube, ricercare informazioni su investimenti e mercati finanziari o chattare con amici e clienti curando così le relazioni pubbliche e interpersonali.

13. Cercano sempre metodi nuovi per fare business
Questa è una delle attività preferite dei ricchi.
Una loro caratteristica è la continua voglia di crescere e imparare. Cercare nuovi business o nuove opportunità è per i ricchi una passione naturale. Per questo motivo studiano, osservano e si documentano per alzare ancora di più il loro livello. Mai accontentarsi, ma essere sempre curiosi e creativi sembra essere il loro motto. La vita è una strada piena di ostacoli e di buche, ma ci offre anche molte opportunità da cogliere, e chi è sul pezzo, sempre in campana, ha più chance e possibilità.

14. Cercano di apprendere sempre nuove abilità
L’uomo è un essere dotato di mille abilità diverse, sia sul piano psichico che su quello fisico. Può scrivere, leggere, cantare, suonare, ballare, recitare, dipingere, scolpire, comporre musica, costruire, smontare, progettare, programmare, cucinare, arare, seminare, allevare, curare... Potremmo aggiungere centinaia e di altri verbi. L’essere umano, in questo stadio della sua evoluzione, possiede capacità quasi infinite. Ciò che distingue, però, la persona ricca dagli altri, è la voglia di apprendere sempre nuove abilità, di sperimentare, di imparare nuove tecniche, in altre parole, di crescere. È per questo, forse, che le persone più in vista e di successo coltivano interessi e passioni, si cimentano in sport, arti e attività manuali. Chi è intelligente e capace, ambisce a esserlo sempre di più, non si accontenta. In questo modo cresce e non invecchia, bensì matura.

15. Curano il networking e il lavoro di squadra
Molti autori di libri sulla crescita personale e finanziaria, ci insegnano che il vero progresso che una persona può ottenere deriva dallo sforzo di un gruppo, difficilmente da quello di un singolo individuo. Un’azienda, così come una persona, non può davvero crescere da sola perché è lo scambio e la condivisione di idee, competenze, risorse, informazioni ed esperienze ad arricchirci. L’osmosi è un processo fondamentale per lo sviluppo della vita e per il suo progresso. Per questo, i manager più illuminati e le persone di maggior successo si circondano di persone di fiducia, competenti e abili. Curano i legami e le relazioni con i propri collaboratori perché l’esperienza ha insegnato loro che l’uomo difficilmente va avanti da solo. Il progresso è in mano a chi sa lavorare in gruppo, valorizzare il lavoro di squadra, distribuire compiti e ruoli, dare fiducia agli altri, nella consapevolezza che nessuno da solo fa molta strada.

16. Delegano
La ricerca di collaboratori abili e capaci è un compito difficile ma indispensabile. Saper scegliere le persone giuste e delegare è l’unica strada percorribile se si vuol portare se stessi o la propria attività al successo. Un buon tecnico, un designer, un consulente esperto, un mentore, un redattore di testi, un buon contabile, ecc. può fare la differenza in un progetto, così come in un’azienda. La persona di successo lo sa bene e dedica tempo ed energie alla ricerca di persone responsabili e competenti. Delegare incarichi è una delle attività fondamenti delle persone ricche: sanno quanto sia importante farsi aiutare e distribuire responsabilità ai collaboratori.

17. Sanno staccare la spina
Staccare la spina dalla routine è produttivo, porta molti benefici e permette di ricaricarsi. Lo spiegano i motivatori e gli psicoterapeuti. Chi riesce a separare il lavoro dal tempo libero e dalla vita privata, impara a gestire meglio le sue energie, senza mischiare ambiti e situazioni. Se ci pensiamo è abbastanza intuitivo: chi riesce a lavorare sodo e a tornare a casa per dedicarsi agli affetti e alle passioni, il giorno successivo tornerà a lavoro più carico e motivato. I momenti trascorsi con il compagno, con i figli, con un buon libro, al telefono con un caro amico, possono servire per ricaricare le batterie, crearsi uno spazio personale e ripartire il giorno successivo con più energia.

18. Fanno costantemente autoanalisi
L’autoanalisi è fondamentale per chi voglia progredire e migliorarsi, perché spesso è dai propri errori e sbagli che si impara e si cresce. Non deve, però, essere un processo narcisistico di attenzione verso se stessi, quanto una ricerca profonda del nostro vissuto e delle nostre decisioni, aprendoci a nuove opportunità e cambiamenti. La persona che accetta di autoanalizzarsi sarà pronta a mettersi in discussione e a correggersi, ma anche a riconoscere i propri meriti e a valorizzare ciò che ha portato a termine. La lucidità del giudizio è il dono che ci dà l’autoanalisi, ed è anche l’unica strada che abbiamo per correggere i nostri errori e migliorarci.

Schema riassuntivo delle 18 abitudini che accomunano i ricchi:

1. Pianificano obiettivi con scadenze temporali;
2. Mantengono il focus sugli obiettivi importanti;
3. Si alzano presto al mattino per essere più produttivi;
4. Curano la loro alimentazione e la salute;
5. Curano il benessere con l’attività fisica;
6. Leggono molti libri di auto-miglioramento;
7. Si circondano di persone positive;
8. Si impegnano in attività filantropiche e di beneficenza;
9. Condividono le loro esperienze;
10. Posseggono un quaderno personale;
11. Dedicano tempo alla meditazione e al rilassamento;
12. Passano poco tempo davanti alla TV;
13. Cercano sempre metodi nuovi per fare business;
14. Cercano di apprendere sempre nuove abilità;
15. Curano il networking e il lavoro di squadra;
16. Delegano;
17. Sanno staccare la spina;
18. Fanno costantemente autoanalisi.

 

 

Indice del libro

 

Whatsapp