Capitolo 17

Le 10 fasi per costruire un impero

 

Secondo la mia esperienza, per diventare ricchi occorre concentrarsi, avere coraggio, conoscenza, competenza, impiegare il 100% dei propri sforzi, avere un atteggiamento incrollabile e, naturalmente, una mentalità orientata alla ricchezza.”
T. Harv Eker

 

 

Brendon Burchard è l’autore del libro Ricco non per caso, in cui presenta un chiaro e schematico programma per sviluppare e promuovere il proprio business e diventare un imprenditore di successo.

Secondo Brendon, il punto basilare da cui partire è cercare di capire quale sia la propria vocazione, in modo da focalizzarsi esclusivamente su di essa e iniziare il proprio percorso senza divagazioni e dispersioni di energia.

L’autore del libro afferma che chiunque ha la possibilità di costruirsi un futuro roseo: basta credere nelle proprie potenzialità e concentrarsi su un determinato ambito, in modo da sviluppare una conoscenza profonda e diventare un esperto.

Al contrario di quanto si possa pensare, il percorso da seguire per lanciare il proprio business è alla portata di chiunque. Può non essere sempre facile, ma è fattibile. Per costruire il proprio impero, bisogna 1) saper scegliere il pubblico giusto a cui ci si vuol rivolgere, 2) identificare i problemi che le persone hanno e che necessitano di una soluzione, e 3) sviluppare un programma, un servizio o un prodotto da fornire ai clienti e che risolva i loro problemi.

In questo percorso è importante dotarsi di una propria presentazione personale per farsi conoscere, magari aprendo un sito web e i canali social in modo da poter pubblicizzare, attraverso una strategia di marketing, se stessi, il proprio programma o prodotto.

Il libro Ricco non per caso fornisce una chiara spiegazione delle 10 fasi necessarie su cui lavorare per costruire la propria ricchezza. Secondo Brendon Burchard, esistono specifici step da seguire per sviluppare il proprio business, affermarsi sul mercato e accrescere i propri affari.

Sempre secondo l’autore del libro, l’errore principale che molte persone commettono, è quello di pensare che la strada per il successo è riservata solo a persone particolarmente brillanti e che possiedono qualità innate. Molti si sentono inadeguati e sconfitti già in partenza, ma non è questo, ovviamente, l’atteggiamento corretto con cui affrontare un simile percorso. Ognuno di noi non deve crearsi o aggrapparsi a un alibi per non intraprendere e tentare la strada del successo. Anche se il percorso può sembrare tortuoso, il duro lavoro e l’impegno verranno sempre premiati: è solo una questione di tempo.

Le teorie di Brendon Burchard sono, come lui stesso afferma, il frutto esclusivo del suo pensiero e della sua esperienza. Prima di scrivere il libro, per molti anni è stato il coach di persone di successo e i suoi studi si basano su una ampia mole di dati e osservazioni fatte su centinaia di persone e imprenditori.

Analizziamo, dunque, passo dopo passo, tutte le fasi che l’autore ha individuato, utili per costruire un vero e proprio impero economico, non prima però di conoscere il suo punto di vista sull’importanza di diventare degli esperti.

L’industria degli esperti
Nel libro, Brendon Burchard si sofferma sull’industria degli esperti, ovvero su quella categoria di persone che hanno fatto tesoro della loro formazione, delle loro innumerevoli conoscenze, battaglie ed esperienze, al fine di trasformarle in consigli utili per gli altri.

Si parla proprio di industria per indicare il business e il giro di affari che viene generato da questo settore. Infatti, consigli, consulenze e competenze sono in generale molto richieste e anche ben pagate.

Fatta questa premessa, passiamo ad analizzare cosa Brendon ci consiglia per avviare il nostro business e, in particolare, quali sono i 10 passi fondamentali e indispensabili per costruire il nostro impero.

1. Definisci l’ambito delle tue competenze
La prima regola da seguire consiste nel definire chiaramente l’ambito in cui si vuol operare. È necessario stabilire un unico argomento e focalizzarsi completamente su di esso. In questa maniera si avrà la possibilità di approfondire tematiche coerenti e attinenti al settore che si è scelto e diventare dei veri e propri esperti. A quel punto, sarà possibile condividere e vendere le proprie esperienze, conoscenze e competenze.

Ci sono infiniti ambiti in cui poter diventare degli esperti. La scelta è puramente personale e dipende dalla propria vocazione.

2. Scegli il pubblico corretto
Risulta fondamentale per il proprio successo scegliere un pubblico e individuare il target appropriato. Selezionare la platea e la tipologia di utenti a cui rivolgersi è un passaggio fondamentale. Proporre un prodotto o un servizio al pubblico sbagliato vuol dire risultare poco interessanti, disperdere energie e denaro, vanificare molti dei nostri sforzi. Alcuni social, come Facebook ad esempio, permettono di promuovere il proprio business online potendo definire il target in base a età, sesso, area geografica e interessi. In questo modo si ottimizzano le proprie campagne e si vanno a intercettare e contattare le persone realmente interessate a ciò che stiamo proponendo.

3. Scopri i problemi del tuo pubblico
Una volta individuato il pubblico target, inizia la fase cruciale di questo percorso, poiché è necessario scoprire quali sono i problemi e le questioni che le persone vogliono risolvere e a cui sono più sensibili. Per fare ciò, è necessario interagire con loro per scoprire i loro pensieri, bisogni, dubbi, lacune, perplessità e domande.

Bisogna effettuare un’analisi attenta e minuziosa di tutto ciò che dicono e pensano, in modo da poter trarre quante più informazioni utili per muoversi poi di conseguenza. Se aspiri al successo, dovrai avere sempre delle soluzioni concrete per ogni tipologia di quesito, e rispondere ai problemi in maniera soddisfacente e pragmatica. Solo così riuscirai a migliorare la vita delle persone ed essere riconosciuto per il valore che fornisci.

4. Definisci la tua storia
La quarta fase riguarda la definizione della propria storia.
É stato constatato che raccontare il proprio vissuto personale e professionale o il nostro passato, crea empatia con il pubblico, e si hanno maggiori probabilità di attrarre l’interesse delle persone. Il pubblico ama ascoltare le storie degli altri. Se si riesce a creare la giusta atmosfera ed empatia, si ha la quasi certezza di riuscire a coinvolgere i nostri interlocutori. Al di là degli schemi prefissati e degli aspetti tecnici per raggiungere il successo, non bisogna mai dimenticare che il lato umano è un tassello fondamentale e, come tale, ha una propria rilevanza. Raccontare di sé e farsi conoscere è un modo carino di relazionarsi con le persone e stimolarle a seguirci.

5. Crea delle soluzioni
Il quinto punto riguarda la creazione di soluzioni. Se sussiste una problematica, bisogna avere la capacità di trovare la soluzione appropriata da proporre. Un esperto o un imprenditore vendono essenzialmente sistemi che risolvono problemi o che soddisfano necessità. È importante individuare e formulare percorsi, prodotti, metodi e soluzioni che portino a risultati concreti. La semplicità e la chiarezza sono delle prerogative imprescindibili. Se, invece, proponi un servizio o una consulenza, anche essi devono risolvere un problema o soddisfare richieste specifiche.

Una volta che hai individuato ed elaborato delle soluzioni e delle proposte da proporre, bisogna decidere che mezzi usare per farsi conoscere. Puoi usare un blog, i social, un sito web, dei video, una landing page, delle pubblicità online a pagamento, ecc. gli strumenti non mancano, e puoi usarne più di uno all’interno di una strategia ben studiata. Ovviamente sarà più conveniente utilizzare quelli che più si adattano al settore in cui operi e al target a cui ti rivolgi.

6. Crea un sito
Brendon Burchard sostiene che un passo fondamentale verso la costruzione del nostro business consiste nel creare un sito web e - aggiungo io - aprire uno o più canali social. Internet ha fatto passi da gigante. Oggi si può tranquillamente affermare come esso sia lo strumento principale per farsi conoscere dal pubblico attraverso la pubblicità in rete.

Il sito web e i canali social sono strumenti informativi, di comunicazione e di promozione che hanno un grosso potenziale, decisamente superiori alle classiche pubblicità cartacee o di tipo tradizionale che si usavano molto nell’era pre-Internet. I risultati che si possono ottenere con gli strumenti digitali e con il web sono notevoli se usati con competenza, perché permettono di raggiungere una platea davvero ampia di persone.

Chi vuole raggiungere il successo, deve stare al passo con i tempi e sfruttare le molte risorse che il web mette a disposizione. Ad esempio, il proprio sito web deve contenere informazioni di valore ed essere ben posizionato nei motori di ricerca, altrimenti fallisce nel suo scopo di strumento di divulgazione. In alternativa o in aggiunta al posizionamento nei motori di ricerca, è possibile valutare l’utilizzo della pubblicità a pagamento su Google o Facebook, ad esempio. La cosa importate è che il sito riceva traffico, che venga visitato dai potenziali clienti, che sia facilmente navigabile e che abbia ben in vista il modulo contatti, il numero di telefono o il pulsante Whatsapp.

7. Organizza una campagna di lancio
Il settimo passo consiste nell’organizzare una campagna di lancio per catturare l’attenzione del pubblico e farsi conoscere. Anche qui, come nel punto 6, operiamo nell’ambito del marketing e della comunicazione strategica: non si può fare a meno di usare il web e gli strumenti digitali di cui abbiamo già accennato. Non basta avere un buon prodotto o offrire un eccellente servizio. È necessario comunicarlo con efficacia. I mezzi e le risorse disponibili sono davvero molte, ma un loro uso esperto non è sempre alla portata di chiunque. Se non conosci perfettamente questo ambito, il mio consiglio è quello di affidarti a un professionista che possa organizzare per te una efficace campagna per il lancio del tuo prodotto o servizio. Qui il marketing fa una grande differenza, ma i punti precedenti che abbiamo visto finora vanno tutti attuati con accuratezza e diligenza.

8. Pubblica contenuti gratuiti
Per farsi conoscere e per mostrare le proprie competenze, può risultare utile pubblicare online contenuti gratuiti e di valore. Parliamo di e-book, di articoli pubblicati nel proprio blog, di video su YouTube, di podcast o della pubblicazione di post sui social. Oltre che per mostrare le nostre competenze, ciascuno di questi strumenti possono esserci sicuramente di aiuto per relazionarci con le persone e promuovere i nostri business.

Quindi, qualunque sia la tua attività e in qualunque ambito operi, pensa a quale contenuto gratuito puoi regalare alle persone del tuo pubblico. Questa strategia ha da sempre prodotto buoni risultati purché 1) quello che viene regalato abbia un reale valore, e 2) i contatti che si acquisiscono (e-mail, numero cellulare, dati cliente) vengano poi successivamente utilizzati per altre attività di marketing, comunicazioni o lead nurturing.

9. Procurati dei partner promozionali
Farsi pubblicità da soli può risultare un compito abbastanza difficile. È possibile potenziare la propria campagna pubblicitaria avviando una collaborazione con un esperto del settore o un influencer che ha un pubblico di fan potenzialmente interessato alla tematica che tratti e all’ambito in cui operi. L’uso di un partner conosciuto e autorevole può darci una grossa mano nel veicolare il nostro messaggio pubblicitario e nel farci conoscere da un pubblico in target.

10. Aggiornati di continuo
L’ultima fase riguarda l’importanza dell’aggiornamento continuo. Come più volte abbiamo detto, lo studio e la formazione sono fattori irrinunciabili per diventare e rimanere esperti in un campo. È un fattore determinante, di estrema importanza e da troppi purtroppo sottovaluto.

La semplice verità e che al pubblico piacciono gli esperti, le persone che sanno, che propongono soluzioni, che sono sempre aggiornate. Cura questi aspetti e la tua formazione per non rischiare di diventare obsoleto e superato.


Esercizio
Prendi carta e penna e scrivi, punto per punto, come puoi applicare al tuo business le 10 fasi appena viste. Cerca di scendere nei dettagli e di immaginare una visione d’insieme dove ogni fase è al servizio dell’intero progetto su cui stai lavorando.

 

 

Indice del libro

 

Whatsapp